News

Muffa e umidità? Ecco la soluzione

Preparare una cena ai fornelli, con lunghe cotture e magari con un passaggio in forno. Fare 2, 3 o forse 4 lavatrici a settimana, stendere i panni nello stanzino di servizio. Pulire i bagni col vapore, fare la doccia dopo una sessione di palestra o una lunga giornata di lavoro.
Cos’hanno in comune tutte queste attività?
Hai indovinato?

Condensa e umidità

Esatto: si tratta di attività quotidiane che producono vapore acqueo e, di conseguenza, umidità e condensa.
Due fattori che provocano, implacabili, la crescita della muffa.

La muffa è essenzialmente un fungo che si riproduce tramite spore e che come saprai prolifera proprio in presenza di macchie di umido.

L’avrai vista anche a casa tua, persino in un appartamento nuovo: si forma, di solito, nell’angolo d’incontro tra le pareti e il soffitto.
In pieno inverno aprire le finestre per garantire il ricircolo dell’aria è complicato: come fare, allora?

Ventilazione e aria pulita

La ventilazione meccanica controllata (VMC) con recupero di calore è il modo migliore per evitare il formarsi della muffa sulle pareti e prevenire l’instaurarsi di un ambiente insalubre. Prevenendo anche le epidemie influenzali.

Lo sapevi, infatti, che è nell’aria viziata che ristagnano virus, batteri e polveri inquinanti che provocano influenze e patologie alle vie respiratorie?
Con questi apparecchi il riciclo dell’aria è continuo, silenzioso e calibrato per evitare la dispersione del calore: per questo sono perfetti anche in inverno!
Ad esempio, i ventilatori FreshAir di Ecovent lavorano 24 ore su 24 e portano questi vantaggi:
  • Forniscono aria fresca e pulita
  • Sono programmabili
  • Impediscono la formazione di muffe
  • Consumano pochissima energia
Vuoi conoscere meglio il mondo Ecovent? Scopri qui i nostri prodotti
Leggi l'informativa sulla privacy.
Captcha